le 4 fasi del marketing territoriale
Turismo

Le 4 fasi del Marketing Territoriale

Ogni volta che pensiamo a un territorio e alla realizzazione di un itinerario su quel territorio, si deve fare uno studio ed un piano che prevede 4 fasi del marketing territoriale

marketing territoriale
Con marketing territoriale, infatti, si intende tutta quella serie di studi e progetti finalizzati allo sviluppo di un territorio. Viene fatto, quindi, un piano di marketing territoriale volto a capire i vantaggi e gli svantaggi di un territorio.
Un piano di marketing viene così diviso:

– Fase Analitica

– Fase Strategica

– Fase Operativa

– Fase di Controllo

Fase Analitica

Dobbiamo tenere in considerazione e analizzare:

– Processi di reperimento delle informazioni come:

  • La posizione geografica
  • Punti di interesse turistico
  • Informazioni storiche
  • Informazioni territoriali
  • Identificare la destinazione turistica
  • Accessibilità -> punti di accesso -> trasporti
  • Manutenzione
  • Immagine -> che immagine ha la destinazione
  • Risorse umane-> abitanti, lavoro, disoccupazione, settori…
  • Risorse turistiche -> ambientali (esistenti in natura) strumentali (holel, B&B, tour oprator…)
  • Servizi -> non turistici, infrastrutturali come ad esempio gli ospedali , arte, cultura, shopping, ristorazione ecc..
  • Vicinanza ad altre città o luoghi di interesse

– Analisi del cliente

– Analisi del contesto e dell’ambiente

– Mappatura delle risorse del territorio -> PESTEL -> P: fattori politici E: fattori economici S: fattori sociali T: fattori tecnologici E: fattori ambientali L: fattori legali

– Analisi del prodotto

-Analisi della concorrenza

Fase Strategica

Swot Analysis: punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce di quel territorio – Segmentazione: identificazione consumatori con caratteristiche e comportamenti omogenei – Targeting: tipologia di consumatori – Posizionamento: immagine che il territorio vuole darsi nei confronti del mercato. – Identificare nuove opportunità di sviluppo, nuovi servizi, nuovi prodotti e creare vantaggi – CRM: gestione del contatto diretto con il cliente. Come comunico con il visitatore? – Chi-fa-cosa?

Fase Strategica

– Prodotto
– Prezzo: orientamento ai costi, orientamento alla domanda, orientamento alla concorrenza
– Distribuzione:

Online: idea, pianificazione, ricerca, prenotazione, viaggio, feedback e
Offline

– Comunicazione: pubblicità, promozioni, web..

– Destagionalizzazione

– Rilancio di una destinazione

– Costi, guadagni e spese

– Benefici e problemi che possono emergere

Fase di controllo

– Aspetti qualitativi-> efficacia -> immagine:

  • Percezione destinazione prima della scelta del viaggio
  • Differenza tra percezione iniziale e al termine
  • Differenza tra qualità comunicate e percezione reale
  • Comunicazione / promozione
  • Unicità luoghi / servizi / ospitalità

-Aspetti quantitativi -> budget e costi

Se ti interessa l’argomento guarda la mia rubrica sul Turismo

Autore del sito e del progetto Turisting

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page