Dia de los muertos
Turismo

Dia de los Muertos – Festività Messicana

El Día de Los Muertos, o Giorno dei Morti, è forse la festa più conosciuta del Messico festeggiata con cibo e balli tradizionali e celebra non solo i cari che non ci sono più ma la vita stessa.

Ma come si festeggia e qual è il significato de El Dia de Los Muertos
Nelle festività del Dia de Los Muertos, che solitamente vanno dal 28 ottobre al 2 novembre, gli spiriti sono accolti con gioia poiché sono i membri della famiglia che tornano tra i vivi.
Il fulcro della celebrazione è un altare, che ha lo scopo di accogliere gli spiriti nel regno dei vivi e rappresenta la porta tra la vita e la morte. Questo altare viene allestito nelle case private, nei cimiterie nelle piazze e ogni elemento decorativo che viene posto ha un significato ben preciso.
Le comunità messicane celebrano il Giorno dei Morti a seconda della loro cultura predominante della regione, infatti nella zona meridionale le celebrazioni sono più colorate e festose (soprattutto nelle grandi città) mentre nelle zone ruralo sono più solenni.
Dia de Los Muertos
Le persone si riversano nelle piazze per far festa vestiti con abiti tipici e volti dipinti per assomigliare ai teschi (i calaveras) e in particolar modo a la Calavera Catrina, la Signora della Morte. I teschi sono visti come un simbolo positivo.
Nel 2008, l’UNESCO ha riconosciuto El Día de los Muertos come patrimonio culturale immateriale dell’umanità per la forte identità del popolo e delle sue origini. (Leggi qui)
Film e libri che parlano del Dia de los Muertos:

Coco
Sotto il vulcano
Il libro della vita

Conoscevi questa festività? Fammelo sapere sotto il post della mia pagina Instagram .

Autore del sito e del progetto Turisting

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page