I castelli di romeo e giulietta
Esperienze di viaggio

I castelli di Romeo e Giulietta

Tutti conoscono la storia di Romeo e Giulietta e quando si parla di loro si pensa subito a Verona e alla famosa casa col balcone.. ma forse non tutti sanno che si può fare un itinerario diverso dal solito per far parte di questa storia d’amore…

Tutti conoscono la storia di Romeo e Giulietta e quando si parla di loro si pensa subito a Verona e alla famosa casa col balcone.. ma forse non tutti sanno che si può fare un itinerario diverso dal solito per far parte di questa storia d’amore… e cioè visitare i castelli di ROMEO E GIULIETTA a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza.

Infatti, sul colle di Montecchio si trovano due castelli che distano tra loro circa 300 metri e che un tempo venivano usati per scopi militari e difensivi ma che oggi fanno rivivere la storia dei due innamorati.

ROMEO E GIULIETTA

“Oh Romeo Romeo, perché sei tu Romeo.

Rinnega tuo padre, e rifiuta il tuo nome!

O, se non lo vuoi, tienilo pure e giura di amarmi, ed io non sarò più una Capuleti!”

Al piano superiore si possono vedere i pannelli affrescati di Pino Casarini, con scene che narrano la storia d’ amore di Giulietta e Romeo ed i ritratti di Luigi da Porto, colui che secondo la leggenda scrisse er primo la storia dei due amanti ispirato proprio dalla veduta dei due castelli e di William Shakespeare colui che invece ha reso famosa in tutto il mondo questa stessa storia.

La bellezza e la magia di questi due castelli è sembrare che si guardino.

Forse ero influenzata dalla storia d’amore dei due ragazzi ma in un punto della strada ti trovi proprio nel mezzo ai due catelli. Qui riesci a vedere solo le torri e sembra quasi che le finestre si guardino.. e lì ti immagini che lo facessero anche i due innamorati.

Ma come arrivare ai castelli?

Per arrivare ai castelli ci sono diversi modi:

  • Con la macchina: è possibile percorrere tutta la strada con l’auto, davanti al castello di Giulietta si trova un ampio parcheggio dove poter lasciare la macchina e fare la visita in tutta tranquillità,
  • In treno: è possibile arrivare alla Stazione di Altavilla-Tavernelle, proseguire con autobus di linea fino a Montecchio Maggiore e poi continuare il tragitto a piedi,
  • In bicicletta: dai paesi di Creazzo e di Sovizzo parte una lunga pista ciclabile e pedonale collegata fino a Montecchio. Dopo si può continuare sulla strada asfaltata fino a che non si incontra il castello di Romeo,
  • A piedi: si può decidere di salire attraverso la strada asfaltata da cui godere di una vista molto bella, oppure si può decidere di proseguire per il sentiero n.1 – percorso natura, un sentiero molto semplice nel bosco che arriva fino al castello si Romeo e prosegue fino a quello di Giulietta.

Quello che ti consiglio io è di fare il pezzo a piedi. Abbastanza semplice, anche per chi non è abituato a camminare in salita nel bosco. Il percorso è abbastanza lineare con salite leggere e con un sentiero ben pulito. Ci si trova immersi completamente nel verde accompagnato dal suono dei pappagalli e uccellini, come se si fosse proprio in una fiaba. Durante il percorso potrai trovare anche l’albero sacro dei desideri su cui molti camminatori ed innamorati hanno espresso i loro desideri legando all’albero un pezzo di stoffa.

Un cartello davanti all’albero recita così:

“Siano Le Mie Radici

Forza ed Energia

Per Trasportare

Con I Miei Rami

I Tuoi Desideri.

L’UNIVERSO TI ASCOLTA”

Autore del sito e del progetto Turisting

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page