volo cancellato
Turismo

Risarcimento da volo cancellato

Nonostante dal 3 giugno sia stata tolta l'impossibilità di viaggiare per turismo in Italia e in Europa, molte compagnie aeree continuano a mandare mail con le due parole che nessuno vorrebbe mai leggere... "volo cancellato". Ma come comportarsi di fronte a un problema di questo tipo??

Nonostante dal 3 giugno sia stata tolta l’impossibilità di viaggiare per turismo in Italia e in Europa, molte compagnie aeree continuano a mandare mail con le due parole che nessuno vorrebbe mai leggere… “volo cancellato”.
Ma quando posso chiedere il risarcimento di un biglietto aereo a causa di un volo cancellato❓
1️⃣ Quando c’è la mancata informazione, prima dell’emissione del biglietto, del cambiamento di un elemento necessario per lo svolgimento di un volo. Un esempio? Il passeggero deve essere informato se il trasporto è effettuato da un vettore diverso da quello indicato sul biglietto.
2️⃣ La partenza è impedita per cause non dovute dal passeggero
3️⃣In caso di negato imbarco o cancellazione del volo
4️⃣ Ritardo del volo oltre le 5 ore
A sua volta, però, il passeggero è tenuto a risarcire un vettore se:
1️⃣ Ha un impedimento alla partenza e non dà avvertimento al vettore. In questo caso il prezzo del biglietto è perso totalmente
2️⃣ Il passeggero non si presenta all’imbarco nel tempo stabilito.
IMPORTANTE❕❗️: È sempre opportuno fare un’assicurazione o farsi assistere da un’agenzia autorizzata per non rischiare di dover risarcire una compagnia o di rischiare di perdere soldi per un problema non dipeso dal passeggero.
Anche per crociere, noleggi o hotel ci sono delle leggi legate al rimborso.. Vorresti saperne di più? Scrivimelo nei commenti!!🤗

Segui le mie Stories e i miei post su Instagram per saperne di più oppure sulla sezione Turismo del mio blog!

Autore del sito e del progetto Turisting

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page